Faq

Come si entra in collegio?

In Collegio si accede tramite concorso.

Quando esce il bando di concorso?

Entro giugno ed è scaricabile dal sito del Collegio insieme ai documenti da presentare per l’ammissione, oppure può essere richiesto alla segreteria di ciascuna Residenza.

In cosa consiste il concorso di ammissione?

Nelle Residenze di Padova e Verona l’ammissione avviene per concorso articolato nelle seguenti prove:
• Colloquio con la Direzione di auto-presentazione e conoscenza del candidato
• Colloquio con una Commissione di docenti universitari su curriculum scolastico personale, attitudini e motivazioni allo studio
• Presso le Residenze di Padova è prevista la produzione di un breve elaborato su un argomento di cultura generale a scelta del candidato fra quelli proposti dalla Direzione.

Durante il concorso i candidati hanno l’opportunità di incontrare gli allievi del Collegio per una prima conoscenza delle attività e della vita delle Residenze.

L’ammissione alla Residenza di Roma è regolamentata dal bando di concorso emesso dall’Università LUISS ‘Guido Carli’ disponibile alla pagina web dirittoallostudio.luiss.it.

Se la mia famiglia ha un reddito alto, posso fare domanda di ammissione?

Sì.

Quali documenti bisogna presentare per partecipare al concorso?

La domanda di ammissione redatta su apposito modulo e completa di tutti i seguenti documenti:

  • scheda di presentazione personale;
  • dichiarazione ISEE compilata da un Centro di Assistenza Fiscale (CAF);
  • due fotografie in formato tessera;
  • per gli studenti che si iscrivono ai corsi si laurea di primo livello, copia delle pagelle scolastiche degli ultimi tre anni del corso superiore e copia del diploma dell’esame di Stato;
  • per gli studenti già iscritti all’Università, certificato di iscrizione e degli esami sostenuti e piano di studi;
  • per gli studenti che si iscrivono alla laurea magistrale, certificato di laurea ed elenco degli esami sostenuti.
  • per gli studenti stranieri un certificato di garanzia compilato nell’apposito modulo.

Le camere come sono?

Ci sono stanze singole, doppie e triple complete di arredo base (letto, scrivania, armadio e mensole).

C’è il bagno in camera?
Si: a seconda della Residenza, in alcune stanze è privato, in altre è condiviso con la stanza adiacente.

Chi pulisce la camera?
Stanze e spazi comuni sono puliti da un’impresa di pulizie con cadenze diverse a seconda dei servizi offerti dalla Residenza. Ciò non esula ciascun studente dall’impegno di tenere in ordine la propria stanza.

Posso...?

Posso cucinare autonomamente o c’è la mensa?
Verifica i serivi offerti da ciascuna Residenza nelle relative pagine.

Posso collegarmi a Internet e usare il PC?
Sì, in ogni Residenza c’è una sala PC e il collegamento wireless nelle camere.

Si può suonare il pianoforte o altri strumenti musicali in Collegio?
Sì, in ogni Residenza c’è una sala musica con strumenti a disposizione nella quale si possono suonare propri strumenti in orari diurni.

Si possono praticare sport?
Sì. Il collegio organizza attività sportive interne o in collaborazione con le università: tornei di calcetto, basket e pallavolo, ecc. In alcune residenze c’è una palestra attrezzata per il fitness e convenzioni con centri sportivi per gli sport di squadra.

Il posto è confermato automaticamente ogni anno?

No. Ai fini della conferma del posto, lo studente deve aver conseguito entro agosto i 2/3 dei crediti previsti dalla facoltà per il primo anno di corso; per gli anni successivi al primo lo studente dovrà aver completato tutti i crediti relativi all’anno precedente e, sempre entro agosto, i 2/3 dell’anno in corso.

Entro il 3^ anno lo studente dovrà inoltre conseguire un certificato di lingua straniera di livello superiore o alternativo al livello verificato al momento dell’ammissione al Collegio.

Quanto si paga?

Cos’è l’ISEE?
Si tratta dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente; per calcolarlo ci si deve rivolgere ai Centri di Assistenza Fiscale (CAF).

Come si calcola la retta?
Tutti gli studenti ammessi al Collegio Mazza beneficiano di rette agevolate e di un vantaggio economico sull’effettivo costo dei servizi residenziali e formativi complessivamente erogati. Il contributo-retta mensile da un minimo di 330,00 € ad un massimo di 800,00 € è diversificato in ragione della situazione economica della famiglia certificata dall’ISEE e dei servizi offerti dalle singole Residenze.
È possibile richiedere la valutazione personalizzata del contributo retta prima del concorso. Il concorrente che non presenta la documentazione ISEE, in caso di ammissione, si vedrà attribuita la retta massima.

Quando si deve pagare la retta?
La retta si paga, per ogni anno accademico, in tre rate scadenti a novembre, febbraio e maggio.

studenti e famiglie
istituzioni e aziende