Vantaggio economico

Studiare come fuori sede costringe lo studente e la famiglia a valutare le opportunità di alloggio e i servizi che la città universitaria può offrire.
Per favorire la comprensione del valore trasferito dai servizi del Collegio Mazza ai suoi allievi, abbiamo considerato come esempio i costi reali del vivere a Padova e per l’acquisto di alcuni servizi a disposizione degli universitari. Dal confronto dei costi da sostenere per l’alloggio in appartamento con i costi per chi viene ammesso in Collegio (presso la residenza maschile G. Tosi considerata come caso di esempio) emerge il risparmio per ogni famiglia a parità di servizi fruiti dal proprio figlio.

Dal confronto sono escluse le spese per le tasse universitarie, i trasporti ed i libri di testo.

Scarica il PDF con la tabella illustrativa

Si può avere un riscontro ulteriore sui costi per lo studente fuori sede in Italia consultando il Rapporto sui costi negli atenei italiani di Federconsumantori. La media annuale nelle città del nord per l’affitto in stanza doppia, alimentazione, socialità e spese per la casa è di  6.5000,00 €. Non vengono considerati i costi per attività formative complementari agli studi universitari.

La fascia di retta massima prevista dal Bando di concorso viene applicata ai concorrenti che non presentano dichiarazione ISEE sullo stato economico della famiglia o con valore ISEE superiore a 70.000,00 €.
Per gli orfani o figli di dipendenti della pubblica amministrazione vincitori delle borse di studio INPS “Collegi Universitari” il contributo retta a carico della famiglia viene calcolato con uno sconto compreso tra il 95% e il 40% sulla retta massima.