Cafarnao

recensione di Rachele Belli

Una Beirut vista attraverso lo sguardo trasparente di un bambino. Un paesaggio senza filtri, senza schemi e senza schieramenti. Solo realtà.

Il protagonista, Zain, è un bambino di circa 12 anni, che appartiene a una numerosa famiglia di profughi Siriani e ci racconta il dramma vissuto da troppo tempo da un intero Paese.

Continua a leggere la recensione del film Cafarnao sul blog del Nadir

Cultura

Pubblicato il: 28/11/19 da redazione.nadir